Approfondimenti

DISASTRO AEREO SUL SINAI: 224 VIAGGIATORI RUSSI DECEDUTI

Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2015

Approfondimenti, Focus on, In evidenza, Russian

Proseguono le indagini per verificare le cause dello schianto dell’Airbus A321 della compagnia russa Kogalymavia, che ha provocato la morte di 224 persone.

In questo momento di grande dolore ed incertezze, è importante che i familiari delle vittime del volo Metrojet numero 7K9268 tengano presente alcuni aspetti, che si sono già rivelati utili sulla base dell’esperienza specifica in incidenti aerei con caratteristiche internazionali, in particola cercando di sintetizzare vanno tenuti in considerazione i seguenti 4 punti:

  1. I familiari dovranno essere estremamente cauti nel rilasciare informazioni relative ai loro danni e perdite a chicchessia che non goda della loro più completa fiducia.
  1. Dovranno ricercare e selezionare pareri e assistenza legale qualificati in modo da non compromettere i loro diritti e di poter ottenere la migliore tutela possibile in ogni sede. E’ solo attraverso iniziative giudiziarie determinate, con richieste risarcitorie che tengano conto della gravità delle colpe dei responsabili (danno punitivo, danno aggravato dalla condotta) che avvocati e vittime di un sinistro aereo come quello della Metrojet potranno contribuire a scongiurare nel future nuove tragedie simili, mandando così un segnale chiaro a compagnie aeree, alle compagnie di assicurazione ed alle autorità.
  1. Come regola generale, nel loro interesse, è fondamentale evitare nel modo più assoluto di sottoscrivere rinunce, liberatorie, accettazioni, o qualsivoglia tipo di documento loro sottoposto dagli assicuratori. L’esposizione debitoria degli assicuratori del volo è destinata a diventare eccezionale, e verrà effettuato ogni tentativo di diminuirla il più possibile ad ulteriore danno degli eredi dei passeggeri. L’esperienza ci insegna che i danni verso terzi, e quindi i danni verso le persone trasportate, sono quelli che più di tutto le compagnie assicurative mirano a ridurre, offrendo alle vittime somme di denaro in tempi estremamente brevi, ma ampiamente al di sotto del reale debito.
  1. Da questo punto di vista, la nostra esperienza ci fa dire che bisognerà diffidare anche dall’insolita alleanza fra alcune associazioni di consumatori e gli assicuratori, che offrono veloci soluzioni monetarie uguali per tutti prima ancora che si sappia come si sono svolti i fatti e quanto gravi sono le responsabilità: è importante invece che gli eredi delle vittime siano consapevoli che ciascuna di loro ha un diritto pieno, frutto di un’analisi specifica e dettagliata dei danni sofferti, sia patrimoniali che non patrimoniali, se necessario con il supporto di esperti medici legali quando si verificano danni di natura psicologica a loro carico. Soltanto un’assistenza legale qualificata e esperta può quindi garantire di comprendere la reale catena di eventi che ha portato al disastro, le responsabilità dei soggetti coinvolti e quindi la ampiezza dei danni da risarcire.

Lo studio legale Ambrosio & Commodo si è occupato di alcuni tra i maggiori disastri aerei e navali della recente storia ed ha corrispondenti in tutto il mondo, compreso l’Egitto e la Russia, il che consente un immediato  approccio transfrontaliero nella soluzione di un problema che ha evidenti connotazioni internazionale.

Per ulteriori approfondimenti contattare gli avvocati Stefano Commodo (stefanocommodo@ambrosioecommodo.it), Stefano Betrtone (bertone@ambrosioecommodo.it) e Gino Arnone (arnone@ambrosioecommodo.it).