Professionisti

Avv. Jacopo Giunta

Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2017

Avv. Jacopo Giunta

Professionisti, Proprietà immobiliare, Risarcimento danni – Responsabilità civile

Nato ad Aosta il 18.11.1985, nel 2011 ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Torino, con tesi in Diritto Civile “La Responsabilità Medica: L’errore diagnostico” – relatore Prof. Avv. Pier Giuseppe Monateri.

Avvocato del foro di Torino, esercita la professione legale presso lo Studio Legale Associato Ambrosio & Commodo di Torino dal 2011.

AREE DI COMPETENZA

Insieme al partner A&C, Avv. Stefano Bertone, si occupa prevalentemente – ed esclusivamente a favore delle vittime – di:

  • Danni da contagio post trasfusionale e da infusione di plasma derivati ed emoderivati infetti
  • Danni da radiazioni elettromagnetiche
  • Assistenza alle vittime di disastri marittimi – incendio della M/N Norman Atlantic (IMO 9435466) – ed aerei – tutela dei famigliari di un giovane pilota deceduto in un incidente dovuto ad erronei schemi di manovre di una scuola di volo appartenente ad un nota compagnia aerea tedesca – anche in collaborazione con professionisti del Global Justice Network, rete di Studi legali specializzati nell’ambito di azioni risarcitorie collettive e contenzioso di massa
  • Danni da prodotti farmaceutici
  • Responsabilità medica
  • Collabora in indagini su casi di danni di massa verificatisi sia in Italia che all’estero

INFORMATICA GIURIDICA

Perfezionato in computer e mobile Forensics, certificato CIFI (Certified Information Forensics Investigator) presso lIISFA, Perfezionato in Computer Forensics & Data Protection presso l’Università degli Studi di Milano, si occupa di legislazione in materia di protezione dei dati personali e degli aspetti tecnico giuridici legati all’acquisizione e certificazione di prove informatiche nell’ambito di contenziosi sia civili che penali, collaborando con i maggiori esperti in materia di Digital Forensics. Ha partecipato in qualità di relatore al convegno “Il valore probatorio della scatola nera: dai grandi disastri aerei e navali alla R.C.A.” – Centro Studi San Carlo, 19.06.2015.

Insieme dal Dott. Paolo Dal Checco dello Studio Di.Fo.B. di Torino ricopre il ruolo CTP in materia di Digital Forensics nell’ambito del procedimento penale presso il Tribunale di Bari per il noto disastro marittimo della M/N Norman Atlantic.

Socio IISFA (International Information System Forensics Association), CLUSIT – Associazione Italiana per la sicurezza informatica, DFA – Digital Forensics Alumni, membro della redazione del portale web Danno Alla Persona. Fellow presso Tech & Law Center, associazione di professionisti impegnata a promuovere la conoscenza delle tecnologie digitali e la loro interazione con il diritto e la società mediante l’organizzazione di convegni ed eventi formativi, ha partecipato in qualità di relatore al convegno dal titolo “Controllo del lavoratore, cyber espionage, e tutela del segreto industriale” – Università degli Studi di Torino, 13.09.2016 – affrontando il tema delle policy aziendali ed i regolamenti sulle risorse informatiche aziendali.

Nel 2013 è stato insignito del Premio allo Studio “BRUNO CACCIA” conferito dal Rotary International Distretto 2031 – Rotary Club dell’Area Torinese – Torino, 8 maggio 2013, Palazzo di Giustizia.

E’ inoltre autore di alcune articoli e pubblicazioni, tra cui:

  • DANNO DA CYBERCRIME: LE AZIENDE SOTTO ATTACCO, di J. Giunta, http://www.dannoallapersona.it
  • HOME BANKING E VITTIME DI PHISHING: LA BANCA E’ RESPONSABILE, Nota a Sentenza, Tribunale di Milano, decisione n. 14533 del 04.12.2014, di J. Giunta – http://www.dannoallapersona.it
  • SCATOLE NERE: DAI GRANDI DISASTRI ALLA RCA, di J. Giunta (CIFI), http://www.dannoallapersona.it
  • CASO SCHREMS, CROLLA IL “SAFE HARBOR”: IL SISTEMA AMERICANO NON GARANTISCE LA PROTEZIONE DEI DATI DEGLI UTENTI EUROPEI, di J. Giunta, http://www.dannoallapersona.it
  • I CONTROLLI DATORIALI E LE ATTIVITÀ DI CONSULENZA TECNICA SUGLI STRUMENTI INFORMATICI AZIENDALI IN USO AL DIPENDENTE “INFEDELE”, P. Dal Checco, J. Giunta, F. Meloni – ICT Security, maggio 2016

Parla correntemente inglese e francese.